Ultimi Commenti

    FONDO COMUNE più conveniente – Come trovarlo online

     

    Come trovare on line il FONDO COMUNE più conveniente

     

    Se si desidera trovare il fondo comune che risulti più conveniente per le proprie esigenze, può essere opportuno ricercare in internet, ossia online, il più alto numero di fondi comuni possibile ed effettuare quindi il confronto fra di loro.

    Ciò può esigere il dedicarvi un certo tempo, ma riuscire a selezionare il fondo comune più conveniente può rappresentare una contropartita sicuramente vantaggiosa nel tempo.

    Come eseguire la ricerca del fondo comune migliore per le proprie necessità?

    Lo strumento iniziale a tal fine è senz’altro costituito dai motori di ricerca, quali Google, Yahoo o Bing, in genere selezionabili all’interno del proprio browser web (Microsoft Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, …).

    Affinché la ricerca sia quanto più esaustiva e proficua, occorrerà in realtà effettuarne più d’una.

    Le espressioni di ricerca da impostare dovrebbero essere le più particolareggiate e più vicine possibile all’obbiettivo che ci si pone ed anche variamente composte come ordine delle parole.

    Ad esempio, per individuare un fondo comune di soddisfazione potrebbero essere le seguenti:

    • confronto fondi comuni

    • confronta fondi comuni

    • comparazione fondi comuni

    • migliori fondi comuni

    • confronta migliori fondi comuni

    • fondi comuni online

    • fondo comune più conveniente

    • promozioni fondi comuni online

    … e/o altre espressioni di ricerca simili.

    Se si è interessati ad una particolare categoria di fondi comuni, come ad esempio fondi azionari, fondi obbligazionari, ecc., allora il tipo di categoria desiderata potrà venire aggiunta nell’espressione di ricerca.

     

    Pioneer Progetto Italia – Fondo minibond PMI

     

    Pioneer Progetto Italia – Fondo minibond PMI

     

    Pioneer Investments (pioneerinvestments.it) ha avviato una nuova iniziativa di investimento rivolta allo sviluppo delle imprese italiane.

    Pioneer Investments, società di asset management, ha infatti costituito Pioneer Progetto Italia, un fondo mobiliare chiuso, riservato ad investitori qualificati, che investirà in minibond, gli strumenti che, in virtù di una serie di successivi interventi normativi e fiscali, permettono un accesso diretto ai mercati dei capitali da parte delle imprese di piccole e medie dimensioni (PMI).

    Il fondo Pioneer Progetto Italia investirà prevalentemente in titoli obbligazionari emessi da PMI italiane che presentino, al momento dell’investimento, un fatturato compreso tra i 10 e i 100 milioni di euro ed abbiano un rating almeno pari a B-, privilegiando in particolare quelle società che si contraddistinguano per una consolidata posizione competitiva, credibili piani di crescita e parametri economico finanziari positivi, potenzialmente interessate a finanziare la propria ulteriore espansione, anche su mercati internazionali.

    Il fondo Pioneer Progetto Italia ha una durata di 5 anni, prevede la possibilità per la società di gestione di distribuire annualmente un provento a favore dei sottoscrittori e potrà avere un patrimonio massimo stabilito in 200 milioni di euro.

    I minibond costituiscono una tipologia di strumenti finanziari relativamente giovane e manifestano un trend di crescita che ha portato sinora alla quotazione di più di 30 minibond sul segmento Extramot Pro di Borsa Italiana. Attualmente, l’ammontare medio delle emissioni di questi strumenti è pari a circa 12 milioni di Euro, con scadenze non superiori a 7 anni e cedole comprese tra il 3% e 10%, con una media di circa il 6,5%.

     

    Fonte: Pioneer Investments